• 07/06/2015 alle 01:38

    Ho deciso di aprire questo post proprio dopo aver visto il video di @simone pubblicato su youtube riguardante il primo progetto che Stonex ci realizzerà.

    Diciamo che sarebbe l’ottimo incanalare tutte le varie informazioni riguardanti le prime cuffie marchiate Stonex ed aggiungere soprattutto dei render grafici. Premetto che non ne ho la minima idea di come possano essere fatte delle cuffie dal punto di vista puramente tecnologico, però si possono definire delle classi di appartenenza:

    1) Cuffie in-ear, cuffie standard oppure headphones? sinceramente io non sopporto le cuffie in-ear, anche se la qualità audio è migliore; le headphones molte volte possono risultare davvero ingombranti, però isolano molto bene i rumori, voi cosa pensate?

    2) Cavo assolutamente piatto così non passiamo 10 minuti a cercare di liberare le cuffie.

    3) Tasto di risposta chiamata (play/pause music), microfono integrato e anche tasti per traccia precedente e successiva?

    4) Design: Deve ovviamente essere accattivante, direi proprio di un bel Blue Klein, con rifiniture magari in metallo.

    5) Cuffie di tipo bluetooth oppure con il normale cavo?

    Diciamo che per l’acquisto delle cuffie molti si fanno prendere dal design (guarda Beats che ha creato una vera e propria moda), per cui avere qualcosa di bello da vedere ed anche performante potrebbe attirare altri costumers e non solo coloro che hanno comprato StonexOne.

    Se c’è qualcuno nella community che ha esperienze di disegno, che magari frequenta accademie di arte o scuole di design si faccia avanti!!

    ———————
    Federico Rossi.

  • 07/06/2015 alle 11:29

    Per prima cosa dobbiamo capire che tipo di chip audio utilizza  #GALILEO ed in base a quelle caratteristiche progettare una cuffia che vada ad ottimizzare ogni minimo dettaglio.

     

    Dobbiamo tenere conto di:

    Driver audio: Esistono già dei driver predefiniti creati da Google o dal altre aziende, ad esempio la Beats produce il driver Beats Audio molto utilizzato e performante(installabile su qualunque dispositivo android).

    Sensibilità o SPL: ci dice quanto suona forte la cuffia con 1 mW di potenza fornita… se ci si tiene sopra i 90db solitamente è meglio.

    Risposta in frequenza: tenete presente che il nostro orecchio va da circa 16-20hz a 15000-20000hz quindi come minimo deve avere 20hz-18000hz. Certo se superasse i limite sarebbe meglio.

    Impedenza:  32 0 16 ohm solitamente utilizzato per dispositivi mobili, tale impedenza in uscita dal dispositivo, fa si che le cuffiette debbano essere rispettivamente di 16ohm se in uscita il dispositivo produce 16ohm, vale lo stesso per il 32ohm.

    Tipo di cavo: lunghezza e materiale.

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 2 mesi fa da Foto del profilo di Fabrizio Fabrizio.
  • 07/06/2015 alle 13:00

    Dato che lo Stonex one sarà unbranded io proporrei di renderlo  tale anche sulle cuffie, magari inserendo un bel # al di fuori dell’apparecchio.

    Per quanto riguarda il colore io non direi di rifare tutto il cavo Blue Klein che penso sia abbastanza scontato,  piuttosto un bell’argento che risalra all’ occhio un le rifiniture magari prorpio con quel blu che contraddistingue il device.

     

  • 07/06/2015 alle 13:02

    @vision parametri molto interessanti, però per noi del tutto sconosciuti. Per i driver si potrebbe fare un porting anche se di serie credo che abbia quelli stock di android, poi al limite saranno i driver ad adattarsi alle cuffie e non il viceversa.

    Per la risposta in frequenza, ovviamente sarebbe bello che potessero riuscire a produrre le frequenze molto alte (13KHz-17KHz), il problema è che il 99% di chi ascolta musica lo fa su Mp3 e anche il miglior Mp3 con la migliora campionatura (320Kbps) dai 16KHz in poi è come se non suonasse, dai 10KHz in poi inizia già a perdere db. Diciamo che alla fine è tutta una questione di saper giocare con le frequenze e trovare un giusto compromesso di qualità per i bassi e definizione per gli alti.

    Per la lunghezza del cavo direi 60-70cm, mi sembra una misura più che standard. In-ear oppure no?

    Nel caso fossero in-ear si deve riuscire a studiare una forma più possibile fedele all’orecchio umano per evitare fastidi.

    Inoltre @simone queste cuffie saranno integrate nel box di StonexOne oppure dovranno essere comprate separatamente? Qual è la politica dell’azienda?

    ——————–
    Federico Rossi.

  • 07/06/2015 alle 13:28

    grazie a tutti!
    @rosfed al momento su questo non posso risponderti

  • 07/06/2015 alle 13:39

    Io preferirei senza dubbio il cavo piatto e con il tasto di risposta.

    Visto il progetto “fuori dagli schemi” come colorazione proporrei due soluzioni:

    1. uno stile similare a Desigual giocando però con le sfumature del blu, dal più intenso (quasi nero) al più tenue;
    2. cuffie e filo con due colori diversi escludendo il blu (bianco/nero, bianco/rosso, ecc.)

    Immaginando che stonexone si rivolga ad un pubblico con età compresa tra i 20 e 50 e con un minimo di passione con la tecnologia (quindi al passo con i tempi), io personalmente preferirei la prima soluzione.

  • 07/06/2015 alle 13:59

    @simone preferirei personalmente pagare 20-30 euro a parte ed avere delle cuffie di buna qualità, piuttosto che ricevere delle cuffie di qualità più bassa nella confezione di vendita.

    Diciamo che le cuffie Stonex dovrebbero essere proprio come StonexOne, qualità ma al giusto prezzo.

    @fabiocestaro secondo me lo stile Desigual lascia il tempo che trova, non dico che come idea è orribile, dico che forse si rischia che dopo qualche mese passi di moda.

    L’idea che ha proposto @gabri93 mi piace davvero molto, argento stile metallizzato con le rifiniture blu, inoltre si potrebbero creare varianti in più colori (argento più chiaro con rifiniture blu, argento scuro con rifiniture rosse, nero metallizzato con rifiniture gialle).

    ———————-
    Federico Rossi.

  • 07/06/2015 alle 18:41

    Esattamente quello che proponevo io, perchè a mio modo di vedere le cuffie si devono contraddistinguere (come il device) e appena qualcuno le vede deve dire quelle sono le cuffie dello Stonex One, tipo quando vedi le cuffie della Beats, per questo pensavo di mettere al posto del logo nella parte più esterna un’ bel #, oppure si potrebbe mettere la faccia del personaggio preso in riferimento ad esempio come in questo caso il bel “capoccione” di Galileo 😀

  • 07/06/2015 alle 22:27

    @rosfed capisco perfettamente. al momento non posso dirti quali accessorri saranno inclusi all’interno del box. però le idee che usciranno da qui potranno essere prodotte anche come accessori da acquistare separatamente, sempre al giusto prezzo e per soddisfare differenti esigenze

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 2 mesi fa da Foto del profilo di Simone Simone.
  • 09/06/2015 alle 12:24

    Ciao,
    premetto che non sono un fan delle cuffie BT ed in generale di cuffie che vanno a batterie perchè ho sempre il terrore che si possano scaricare e non vi sia modo di caricarle. Stavo cercando un pò su internet, ed ho notato queste qui:

    che potete ispezionare al seguente link di amazon Amazon . Lasciando perdere per un attimo la forma ed il colore quello che mi ha fatto riflettere è il sistema di carica ovvero via USB che sicuramente non è nulla di nuovo ma mi ha stimolato una riflessione che riporto di seguito. E se facessimo ricaricare la cuffie direttamente dal cellulare attraverso la porta OTG? (Oddio può darsi che esista già come cosa..io non lo so)
    In questo modo nella malaugurata ipotesi che siano scariche sembrerebbero delle semplici cuffie non BT ma collegate allo smartphone.

    @simone c’è la possibilità di fare un pool su questo forum per capire l’orientamento dell’utenza fra una tipologia di cuffia BT e non BT?

    PS: mi piace moltissimo l’idea del #

    ------ Sampei ------

  • 09/06/2015 alle 14:07

    ragazzi, mi auguro che la cuffia almeno sia inclusa nel package…..le cuffie (con microfono) si trovano dai cinesi a 2€, quelle un pochino meglio della samsung in ear originali costano circa 8€….capisco che ognuno di noi poi abbia da scegliere…..ma almeno una cuffia…..facciamolo pagare 300€ anziche’ 299!!!

  • 09/06/2015 alle 15:09

    Un pò di tempo fa vidi su internet delle cuffie con il cavo illuminato da dei led interni, sarebbe carina come idea riprodurre quel tipo di cuffie (magari con un app che ti permette di spegnere i led per risparmiare batteria).

  • 09/06/2015 alle 15:53

    Il cavo delle cuffie potrebbe essere rivestito con una rete anti-aggroviglio (per intenderci, come le Xiaomi Piston).

    Anche io non sopporto molto le in-ear, però sono pratiche e versatili.
    Sarebbe utile perciò che fossero inseriti nella confezione di vendita degli accessori per garantire la “tenuta” a chi pratica sport (sopratutto running) e che sia garantita l’impermeabilità (sudore, acqua, ecc.).

  • 09/06/2015 alle 23:53

    @scafroglia93 non credo che Stonex possa collaborare con alcuna azienda, magari @simone ci potrà rispondere. Intanto in attesa di fare una sorta di render personale che ne dite di questi tipi di modelli?

    Diciamo che possono essere create forme di qualunque tipo, non badate a colore, ma solo al tipo di modello, tanto oramai credo le in ear vadano per la maggiore.

    ———————–
    Federico Rossi.

  • 10/06/2015 alle 09:03

    Ciao @rosfed, personalmente preferisco come forma della parte auricolare la seconda dall’alto. Esteticamente non mi piacciono tanto le cose bombate e ci vedo un ottimo spazio, ben visibile soprattutto, per piazzarci un bel #.

    @scafroglia93 anche io credo che non sia interesse di #Stonex una collaborazione e mi rimetto a @simone.

    volevo aggiungere una cosa per la questione cuffie BT. Riflettevo sul fatto che forse potrebbero essere non propriamente adatte in quanto sul terminale è presente il chip per la radio FM, e che io sappia serve sempre il jack per fare da “antenna”.

    ------ Sampei ------