• 08/06/2015 alle 18:51

    Ragazzi mi raccomando alla cura dei dettagli, come la scatola che non deve essere il classico scatolino alla samsung o come Honor, ma una bella scatola, prendete spunto da huawei p8 ha fatto la scatola più bella del momento. Vi consiglio con il cuore almeno di guardare un video con la scatola e la cura dei dettagli.

    Grazie di cuore.

    @frafacchinetti

    @Simone

  • 08/06/2015 alle 20:43

    grazie per lo spunto sul packaging @alessandro11

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 4 mesi fa da Foto del profilo di Simone Simone.
  • 08/06/2015 alle 21:15

    Idea molto interessante, effettivamente mettere cura nei dettagli della scatola di vendita trasmette un messaggio molto importante al compratore.

    A me piacque molto ciò che fece Meizu inserendo il telefono nell’ultima pagina di una specie di libro da sfogliare. Potete creare una cosa simile dove inserire i dettagli tecnici di StonexOne oppure una sorta di storia del progetto (come è nato, da chi, quel’è il vostro scopo, ecc…).

    A me piacerebbe molto una cosa del genere, eliminando magari inutili manualistiche che nessuno legge mai.

    ————————
    Federico Rossi.

  • 08/06/2015 alle 23:42

    @alessandro11 e @rosfed non lasceremo nulla al caso 😉

    Sent By #StonexOne

  • 09/06/2015 alle 10:52

    @enrico65 la confezione di vendita dello smartphone è una sorta di “presentazione” che l’azienda fa di sè al cliente. Per farti un esempio è come se devi andare a stipulare un contratto con un’azienda ed il loro portavoce o rappresentante si presenta a te in infradito, capelli lunghi, barba incolta e aspetto non curato. Immediatamente la credibilità dell’azienda (che potrebbe essere la migliore al mondo) cade ai tuoi occhi.

    Ecco perchè anche la scatola di vendita deve avere una certa cura nella realizzazione, StonexOne è un top smartphone non un dispositivo di fascia medio-bassa.

    ———————–
    Federico Rossi.

  • 09/06/2015 alle 11:01

    Bellissima l’idea della storia del progetto….
    Io continuo a promuovere la carta riciclata per il packaging, darebbe, secondo me, un tocco di “onestà” e di “pulizia” nonchè in caso di storyboard anche un tocco retrò :)

    ------ Sampei ------

  • 09/06/2015 alle 12:23

    Io preferirei avere (e’ un esempio ovvio) un paio di cuffie migliori e risparmiare sulla scatola.

    Va benissimo una comune scatola di cartone……il telefono viene venduto su un sito non va a scaffale.

    Sono molto pratico…..meglio il contenuto che cio’ che lo contiene!!!

     

  • 09/06/2015 alle 12:26

    Anche il One di OnePlus ha una bella confezione da tenere in considerazione, sembra uscito da una gioielleria!

    Se comunque il valore aggiunto della confezione deve far lievitare il prezzo, io mi accontento di quella in stile Xiaomi in cartone riciclato tra l’altro molto resistente.

    Ho visto un video dove Hugo Barra ci saliva addosso senza danneggiarla!

  • 09/06/2015 alle 13:52

    @enrico65 hai ragione, ma il modo di oggi è molto superficiale, quando si acquista qualcosa l’impressione conta ed avere una confezione di vendita con un’idea originale e ben curata potrebbe essere una buona pubblicità.

    Mi è piaciuto molto il paragone della ragazza 😀 (mi hai strappato una risata), però immagina di avere davanti a te una ragazza che potrebbe essere bellissima se fosse più curata (non scendo nei dettagli che forse è meglio) oppure di avere davanti a te una ragazza vestita in modo elegante con trucco curato e tacchi a spillo, io preferirei spogliare la seconda, anche se la prima potrebbe (eventualmente) essere più bella.

    Poi è ovvio che i giudizi di ognuno sono personali e non criticabili, però credo che StonexOne non si meriti di essere gettato una semplice scatola in cartone, vista tutta la cura, l’impegno ed il tempo che il team di Stonex impiega. Poi diciamo che non è che una confezione di vendita meno curata non mi farebbe acquistare lo smartphone, però se c’è possibilità, ben venga insomma.

    ps: poi non necessariamente una confezione curata implica anche più costosa, io parlo di originalità e di una sorta di attenzione minima ai particolari.

    ——————–
    Federico Rossi.

  • 19/07/2015 alle 18:48

    Ecco l’effettiva confezione di vendita del NOSTRO #StonexOne!

    ———————–
    Federico Rossi.

  • 19/07/2015 alle 19:57

    mmmm quanto tempo avete impiegato per la cura dei dettagli?

    VAbbè, io sono sempre stato uno che apprezza il contenuto.

  • 19/07/2015 alle 22:57

    E dentro casa c’è???

  • 20/07/2015 alle 00:19

    Il telefono…e una reflex :)

  • 20/07/2015 alle 06:51

    Circa la cura dei dettagli stavo pensando che il vano copribatteria dovrebbe avere un angolo con apposita scanalatura atta ad aprirlo; se poi aggiungessimo un accessorio (tipo un plettro) per faciliare l’accesso sarebbe ancora meglio (mi sono venuti in mente tutti gli onicofagi che hanno problemi ad aprire un qualcosa che richieda le unghie).

  • 20/07/2015 alle 09:52

    @nizortace alla fine in assenza di un plettro si può comunque usare una tessera di sanità oppure una carta di credito che sono in materiale plastico duro molto molto simile.

    Effettivamente non ho mai notato in nessuna versione del terminale che ci è stata presentata un angolo per poter iniziare la rimozione del copribatteria, @simone ci confermi che esiste?

    ———————–
    Federico Rossi.